Danni economici da Covid 19, la Regione sostiene le imprese turistiche dei comprensori sciistici.

Scritto da

La Regione Molise interviene a sostegno delle imprese turistiche localizzate nei comprensori sciistici regionali, fortemente penalizzate dall’emergenza Covid-19.

E’ stato pubblicato oggi un nuovo Avviso di Sostegno disposto in attuazione di due delibere di Giunta regionale come misura di contrasto agli effetti economici e sociali della pandemia.

Beneficiarie del ristoro sono le attività economiche connesse alla pratica sportiva degli sport invernali che abbiano subito effetti negativi o danni a causa della mancata apertura al pubblico della stagione invernale 2020/21 degli impianti e delle piste. Si tratta di Micro, Piccole e Medie Imprese (PMI) esercenti attività di impresa ricettiva e di vendita di beni o servizi al pubblico, svolte nei comuni di Bojano, San Massimo, Cantalupo nel Sannio, Macchiagodena, Roccamandolfi, Agnone, Capracotta, Castel del Giudice, Pescopennataro, San Pietro Avellana, Sant’Angelo del Pesco e Vastogirardi.

La dotazione finanziaria dell’intervento è pari a 1.263.511 euro (663.511 a valere su risorse di cui ai Decreti Legge 22 marzo 2021, n. 41 e 25 maggio 2021, n. 73 e 600mila euro da risorse di cui alla Sezione Speciale 1 del Piano di Sviluppo e Coesione Molise).

Le domande possono essere inoltrate esclusivamente attraverso la piattaforma informatica Mosem, al seguente link https://mosem.regione.molise.it/mosem/, nella sezione denominata: “EMERGENZA COVID-19 – SOSTEGNO IMPRESE TURISTICHE LOCALIZZATE NEI COMPRENSORI SCIISTICI DELLA REGIONE MOLISE”, a partire dalle 10 del 1 marzo 2023 ed entro le 10 del 31 marzo 2023. La documentazione, oltre che sulla piattaforma, sarà resa disponibile sul sito istituzionale di Sviluppo Italia Molise S.p.A., soggetto gestore dell’intero procedimento, al seguente link www.sviluppoitaliamolise.it. L’Agenzia si occupa, infatti, di emanare l’Avviso, istruire le istanze, concedere le agevolazioni, erogare le risorse ed effettuare i relativi controlli. L’emanazione e la gestione dell’Avviso sono improntati alla massima semplificazione per i soggetti istanti sia in sede di candidatura sia nella successiva fase di istruttoria ed erogazione. “La pandemia ha finalmente allentato la presa – commenta il Presidente della Regione Donato Toma – ma prosegue il nostro impegno nell’individuare risorse per sostenere coloro che, nel tempo, hanno subito il blocco dell’attività lavorativa, e le conseguenti ripercussioni, a causa delle restrizioni”.