Regionali, si vota a giugno: il Governo potrebbe chiedere la data unica con le comunali

Scritto da

La data delle elezioni regionali in Molise potrebbe essere il 25 e 26 giugno. Come ha dichiarato il presidente della Regione Donato Toma, sarebbe quella l’ultima domenica utile per convocare i comizi elettorali. Considerando che la data di scadenza del mandato elettorale è il 22 aprile e l’ ultimo fine settimana utile sarebbe proprio quello.

Tuttavia potrebbe non essere quella la data delle elezioni in Molise. A meno che non si intenda chiamare i cittadini di 14 comuni alle urne due volte nello stesso mese. Il Governo potrebbe quindi decidere per il Molise l’ election day con le amministrative.

Di cui la data sarebbe compresa tra il 15 aprile e il 15 giugno in 583 comuni appartenenti alle regioni a statuto ordinario. Da definire anche la data delle elezioni nei 188 comuni appartenenti alle cinque regioni a statuto speciale, che hanno facoltà di decidere se accorpare o meno le elezioni a quelle nazionali.

L’elenco dei comuni è ancora provvisorio perché a questi si aggiungeranno altre eventuali amministrazioni i cui consigli comunali saranno sciolti entro il 24 febbraio 2023.

In Molise, a meno che non ci saranno colpi di scena, sono 14 i comuni al voto.
Nel dettaglio in provincia di Campobasso vanno alle urne il prossimo anno Campochiaro, Guglionesi, Larino, Macchia Valfortore, Montorio nei Frentani, Oratino, Ripabottoni, Salcito e Vinchiaturo. In provincia di Isernia i centri al voto sono invece 5: Belmonte del Sannio, Castelpizzuto, Montaquila, Sessano e Venafro.

Quindi la data non è ancora ufficiale perché Toma, nonostante abbia espresso una volontà, potrebbe dover tenere conto della eventualità di aderire ad una eventuale election day.

Si tratterebbe di anticipare di massimo due settimane. Le firme, per quelle liste che non hanno consiglieri regionali o parlamentari a Roma, dovranno essere raccolte un mese prima della scadenza elettorale. Quindi entro metà maggio se ci sarà l’ accorpamento con le amministrative, o entro il 25 maggio in caso contrario.

Sono queste le uniche vere certezze relative alle elezioni regionali o amministrative. Il decreto sarà pubblicato nelle prossime settimane.