Nomina Nico Romagnuolo, Giunta indagata. Toma: iter avvenuto con trasparenza

Scritto da

Regione Molise nel mirino della Procura, che ha aperto un’inchiesta per abuso di ufficio nei confronti del presidente Donato Toma e dei suoi assessori Vincenzo Cotugno, Nicola Cavaliere, Quintino Pallante, Vincenzo Niro e Filomena Calenda. Avviso di garanzia anche nei confronti dell’ex assessore regionale Michele Marone e dell’ex consigliere regionale Nico Romagnuolo. I fatti finiti nel mirino dei pm sono avvenuti tra il 2020 e il 2021 e ruotano attorno all’incarico di commissario straordinario del Consorzio per lo sviluppo industriale di Campobasso-Bojano.

“L’iter per l’individuazione e la nomina del commissario straordinario del Consorzio per lo sviluppo industriale di Campobasso Bojano è stato gestito in totale trasparenza e serenità dalla Giunta Regionale del Molise. Prima di adottare all’unanimità il decreto finale, ci eravamo premurati di ottenere i pareri di legittimità dei dirigenti. Dunque, pur rispettando la comunicazione della procura, ribadiamo la regolarità del nostro operato. Il rispetto dei principi di trasparenza e legalità ispira e guida da sempre le nostre azioni”. Lo dichiarano in una nota congiunta il Presidente e gli assessori della Giunta Regionale del Molise.