Molise vecchio e inospitale: su ogni nato ci sono tre morti

Scritto da

Se i giovani vanno via per mancanza di opportunità di lavoro e per quelli che restano arrivare a fine mese è dura, in Molise nascono di conseguenza meno bambini.

Tenendo conto dei casi specifici di persone che non possono avere figli per motivi medici, il Molise con la sanità che non funziona, con le strade mulattiera e con la brutta fama di non riuscire a garantire il futuro delle nuove generazioni, specialmente a quelle che non hanno santi in paradiso, resta un territorio dove è più facile morire che nascere.

Infatri negli ultimi 20 anni in Molise si è più che triplicato il saldo negativo tra nuovi nati e decessi.

E’ quanto emerge dagli ultimi dati Istat disponibili.


    Nel 2002 le nascite furono 2.600, nel 2021 invece 1.685. I decessi nel 2001 furono 3.402 mentre nel 2021 sono saliti a 4.316. Il saldo negativo dunque è passato da 802 a 2.631. In Molise, come è noto, la popolazione negli ultimi 20 anni ha perso 30mila residenti, passando da 320mila a 290mila.

Spesso i figli dei molisani che vanno via nascono o al Nord o addirittura all’estero.