Inquinamento Piana di Venafro,  Romagnuolo: “ Avevano ragione le mamme del Comitato”

Scritto da

“Avevano ragione le mamme del Comitato alle quali ho sempre creduto e per questo ho presentato una mozione dove chiedo di fare chiarezza ed intervenire una volta per tutte per risolvere questo gravissimo problema”: è quanto dichiarato dalla consigliera regionale, Aida Romagnuolo in merito all’inquinamento della Piana di Venafro. I dati che seguono le indagini della Procura della Repubblica di Isernia, portate avanti con il supporto dei carabinieri specializzati, parlano chiaro. A rischio la salute pubblica delle comunità locali e le zone agricole. “La questione merita la massima attenzione – ha proseguito Romagnuolo – perché la Piana di Venafro è sempre stata una realtà critica, ma ora è giunto il momento di intervenire. La Procura di Isernia ha stilato un dossier inviato al Ministero dell’Ambiente, Regione ed Arpam, oltre che ai sindaci di Pozzilli, Venafro e Sesto Campano, sollecitando verifiche e monitoraggio costante dell’area. Per tali motivi ho presentato una mozione, affinchè gli organi deputati agli ulteriori controlli, e quindi anche la politica, non perdano tempo. Bisogna appurare la persistenza dell’allargamento dell’inquinamento nella Piana e vedere se i valori sono ancora oltre la soglia di pericolosità della salute pubblica. Perché è la salute pubblica –  ha concluso la consigliera regionale – che dobbiamo tutelare, quella di ciascun cittadino, senza dimenticare coltivazioni ed economia locale che se da un lato cresce con le industrie dall’altro crolla quando non vengono garantite misure tali volte a contrastare l’inquinamento”